Saper pescare

Sabato scorso, senza preavviso, è arrivato a casa mia un volontario dell’associazione che da parecchi anni mia moglie ed io sosteniamo con due adozioni a distanza.

Francesco è arrivato in un tranquillo sabato di trambusto, non era il benvenuto, ma quando è arrivato tutto è cambiato.

Dopo i soliti convenevoli e caffè, abbiamo iniziato a parlare di quello che fa, e confesso che, anche se già da 12 anni abbiamo queste due adozioni, non conoscevo nel dettaglio tutto il loro operato. Avevo parecchia fretta, ma poi ho fatto tantissime domande a Francesco, è stata un’esperienza fantastica.

Mi ha spiegato che loro sostengono i bimbi e le loro famiglie non solo con i soldi, ma insegnano a pescare ad allevare gli animali, a lavorare.
Non vogliono creare assistenzialismo, ma vogliono che le famiglie imparino ad essere indipendenti.

Inoltre la cosa bellissima è che non vogliono che siano mandati semplicemente dei soldi, ma che si crei un rapporto epistolare con i bimbi.
Ho imparato molto, ed ho paragonato la sua bellissima esperienza al mio mondo.

Quando ho fatto il primo corso di opzioni, mi hanno insegnato delle tecniche.
Pensavo di essere in vantaggio, in quanto sono promotore finanziario, ma in realtà così non è stato.

Ho fatto qualche mese di simulazioni, e poi assieme al mio amico S1, avanti col corso avanzato.

Apriti cielo, i formatori hanno dato nuove tecniche, ma volevano che noi mettessimo del nostro, che imparassimo ad essere indipendenti.

Ho simulato per qualche mese e poi ho lasciato perdere.

Ho ripreso a fare opzioni dopo che ho imparato a tradare nel forex.

Ho paragonato il mio mondo a quello di Francesco, ho notato che tantissime persone, non vogliono imparare a pescare, vogliono che sia dato loro il pesce.

Io facevo parte di quella schiera, ma poi grazie alla mia lunga esperienza nel settore della mediazione del credito, agli stralci, al network, ed al forex, sto imparando a pescare.

Avere una tecnica è importante, ma non basta.

Ad esempio negli stralci e nelle consulenze ci sono le basi, la tecnica. Ma occorre poi sapere pescare.

Mi spiego, se ad esempio si fa uno stralcio, bisogna sapere sicuramente come si fa.
Cosa cercare, come prendere una delega, cosa guardare in tribunale, come fare una rinuncia agli atti, i documenti da approntare.

Questa è la tecnica.

Ma da sola non basta.

Devi imparare a comunicare con gli esecutati, ed ognuno è diverso.
Devi trattare con i creditori. Con le giuste motivazioni e adattandoti alle loro risposte.
Poi devi mettere in vendita l’immobile. Quindi devi aver valutato la zona quanto è liquida. Ma anche com’è lo stabile, chi ci abita, se ci sono vicini rompipalle.

Questo è sapere pescare.

Nel forex ad esempio mi chiedono che strategia uso.
Io non amo le strategie, non sono bravo con i nomi.
Guardo i grafici, i fondamentali, e poi decido il da farsi, non ho un piano ben preciso, sarebbe follia, questo è sapere pescare.

Se anche voi come me ed i miei amici, S1, S2 e WoW, volete imparare ad essere economicamente indipendenti, seguiteci, e vedrete quanto è profonda la tana del Bianconiglio.

S3

3 Comments

  • Angela Paladini
    13/04/2012 - 22:25 | Permalink

    ..e certo che vi seguo……. ciao

  • Giovanni8020
    14/04/2012 - 10:44 | Permalink

    ciao !!

    • S1 The Boss
      14/04/2012 - 10:46 | Permalink

      Grazie per questo commento così pieno di argomentazioni interessanti, Giovanni!!! 🙂
      Buona giornata anche a te!

  • Lascia un commento