Conviene Investire in immobili Oggi?

Se sei dell’idea che il mercato immobiliare italiano è in crisi e non sia più conveniente, né redditizio, forse non ti sei fatto bene tutti i conti

Il settore degli investimenti sembra essere stato travolto da una strana ideologia: non è più redditizio

Non so chi ha messo in giro queste voci, ma di sicuro capisce ben poco. E lo si intuisce dal fatto che non ha osservato al mercato immobiliare a 360 gradi, bensì lo sta analizzando da un solo punto di vista.

Sono centinaia le pagine internet che parlano contro gli investimenti immobiliari. Non ci si sta più dietro. Su Facebook spopolano i vari “guru” della finanza dove ti spiegano che nessun posto è un buon posto dove investire se non con loro.

Sembrano i nuovi Jordan Belfort. (Il lupo di Wall Street)

Investimenti Immobiliari di Jordan Belfort

Sembra abbiano la sfera di cristallo.

  • Vedono e prevedono.
  • Sanno e consigliano.
  • Dichiarano e sanciscono.

Parlano di azioni, di cripto valute, di forex, di mercati esteri, di aziende, ma quando si parla di investire nel mercato immobiliare, ecco che scagliano addosso i loro missili forgiati “perché” dalla loro corazzata. Cannoni puntati, FUOCO!!

la guerra degli investimenti immobiliari

Perché

  • il mercato immobiliare è in crisi;
  • le case si sono svalutate del 40% rispetto al 2007;
  • gli inquilini non ti pagano;
  • tra 20 anni devi rifarci il tetto e quindi sono soldi che non rendono più interessante l’investimento;
  • bla bla bla… ma perché parlate a vanvera?

Capisco che dovete portare gli investitori al vostro cospetto, perché diversamente non preparate la tavola, ma almeno fatelo con intelligenza.

Per voi investire nel mattone è solo questo?

Bei geni della finanza.

A questo punto metto in dubbio la vostra figura di esperti in numeri e in investimenti, se avete solo questo povero modo di valutare la cosa.

No dai, siete più intelligenti di così. Lo so che lo fate apposta per deposizionare il mercato immobiliare in modo che ci sia spazio anche per i prodotti che vendete.

Birbantelli.

Ora però, per chi legge, sono obbligato a dare un altro punto di vista. Quello che cercate di nascondere, altrimenti gli investitori punterebbero qualche soldino anche nel settore immobiliare, cosa che voi non trattate.

Il mercato immobiliare in Italia è ancora un settore solido e redditizio su cui investire

Da questo momento, vi parlo di come intendiamo noi un affare immobiliare sul quale vale la pena investire soldi.

Partiamo dal presupposto che un affare lo fai quando compri e non quando vendi.

Siamo d’accordo che non siamo più negli anni d’oro in cui le banche regalavano soldi a destra e a manca. Un periodo dove in molti compravano quattro muri e il giorno dopo li avevano già rivenduti con un buon profitto.

Nemmeno noi siamo arrivati in quei tempi lì… purtroppo. Ma neanche oggi si sta male.

Di fatto, bisogna osservare il mercato immobiliare come ad un’operazione finanziaria.

Non esiste fermarsi a chiedersi se conviene o meno, o se è ancora redditizio.

Il “redditizio” dipende a quale percentuale compri in base alla rivendita. Fine.

È ovvio che se spendi 150 mila euro su un immobile per metterlo in affitto a 500 euro al mese, è meglio che ti tieni i soldi in tasca. Anche per il rischio che ti porti dietro.

Ma se puoi acquistare un immobile al 40% in meno per rivenderlo nell'arco di 6 mesi a prezzo di mercato, portando a casa un buon profitto, allora la storia cambia.

Comprare immobili al 40% di sconto

Per noi, investire nel mattone conviene solo se possiamo comprare un immobile con un buon margine di sconto.

Finita tutta la lezione di alta finanza.

Oggi il mercato immobiliare offre delle grandi opportunità, perché la fase dell’acquisto viene agevolata dalla grande quantità di immobili derivanti da problematiche di debito.

E siccome le banche non hanno né voglia né tempo di attendere mediamente 5 anni per rivedere i propri soldi, cominciano ad impacchettare tonnellate di mattoni al prezzo delle patate.

Ricordi i geni della finanza che ti sconsigliano di investire nel mattone per via gli inquilini, il tetto, la crisi… stanno facendo i conti con l’oste sbagliato. Non sanno quello che dicono.

Investire in immobili con il 100% di certezza

Se noi abbiamo la possibilità di comprare dalle banche un pacchetto di qualche milione di euro di immobili al 40%-50% rispetto al valore di mercato, anche se li rivendiamo un po' al di sotto di quello che valgono davvero, per trovare velocemente qualcuno disposto a comprarli come prima casa, abbiamo comunque fatto un buon affare.

Siamo d’accordo su questo, vero?

Ma te la metto giù ancora meglio.

Se tu avessi la possibilità di poter fare la spesa dalle banche e acquistare SOLO gli immobili che ti interessano, sui quali hai già fatto delle valutazioni in sede di scrematura, potendo scegliere SOLO i pezzi più interessanti per le tue tasche, non faresti l’investimento?

Comprare immobili a sconto

Ti spiego cosa succede a noi.

  • Ci mandano la lista.
  • Abbiamo diversi giorni per fare tutti i nostri cautelati controlli ipotecari, dei pregiudizievoli e tutto ciò che serve per ogni singolo immobile.
  • Abbiamo sotto controllo lo stato in cui versa l’immobile e sappiamo quanto dovremo investirci per metterlo a posto, se è il caso.
  • Sappiamo a quanto lo possiamo rivendere, perché abbiamo già contattato le agenzie della zona e ci siamo fatti dare sia il prezzo di vendita medio che quello prudenziale per quel preciso taglio.

Se conosciamo in anticipo, vita morte e miracoli di quell’immobile,
è chiaro che l’offerta che facciamo è vincente.

Un po’ come in Ritorno al Futuro, quando Biff trova per caso l’almanacco con tutti i risultati delle partite. Gli anni successivi li passa a puntare e a vincere, fino a costruirsi un impero.

Vincere una scommessa facilmente

Se conosci già il risultato finale di una partita, non ci punti tutto?

In un certo senso qui è la stessa cosa.

Abbiamo in mano quella lista.

Analizziamo tutto e in base al risultato decidiamo quali immobili scartare e quali acquistare.

Figo no?

E non è finita, perché non compriamo un solo immobile, bensì pacchetti interi.

Più compriamo e più ci fanno lo “sconto”, che fa aumentare la nostra parte di guadagno, che già era sostanziosa.

Stiamo puntando sempre di più a questo tipo di transazioni, grazie anche al fatto che sono le banche che oggi chiamano noi per capire se siamo interessati a valutare pacchetti di crediti immobiliari.

Vendere un immobile in piena tranquillità

Comprare un immobile al 40% di sconto, minimo, significa non avere paura del prezzo di rivendita, ma avere un enorme vantaggio su tutti gli altri venditori che postano immobili simili al nostro.

Se poi, ci investiamo 50 euro per fare delle foto professionali da inserire nell’annuncio di vendita per far risaltare meglio il nostro pezzo in mezzo agli occhi del potenziale cliente… BINGO. Come fai a non notare foto professionali in mezzo al mare di foto scure di ambienti disordinati?

Il cliente giusto ci chiama in tempo zero.

Di fatto, non abbiamo concorrenza. Oltre a mettere in vendita un immobile ad un prezzo trattabile rispetto al parametro medio del mercato, abbiamo un prodotto migliore, più pulito, ordinato e ben presentato.

Praticamente, il nostro sistema di lavoro “dopa” i nostri immobili e li mette a gareggiare con tutti gli altri.

Se poi, quando serve, ci aggiungiamo anche dell’Home Staging, il gioco è fatto. Ma lo facciamo solo quando serve per evitare di buttare soldi al vento quando la gara è già vinta in partenza.

A volte ci sembra di usare slealmente un razzo per gareggiare la maratona dei 42 KM, dove gli altri sono costretti a farsela a piedi.

Tecniche per vendere un immobile velocemente

Investire nel mercato immobiliare è straordinariamente interessante

Capisci che come facciamo noi ha senso investire nell’immobiliare perché è una questione di numeri, di ROI. Ritorno sull’Investimento.

Metto X e mi ritorna X + Y. Fine.

Se ci siamo fatti bene i conti, i numeri torneranno sempre.

Non servono i geni della finanza per capire questo. Loro sono di altre idee. Ti convincono di investire sulle azioni di aziende che manco sai cosa fanno in cambio di una commissione. Il nulla cosmico.

Metti soldi in cambio di aria.

Mattoni in cambio di soldi

Di qua, invece, abbiamo sempre un mattone in cambio di un soldino, e se acquistato a forte sconto, si abbattono tutti i rischi del caso.

PS
Molti geni della finanza lavorano per le banche, non per te. Ricordatelo.

Comprare immobili a sconto significa abbattere i rischi

Come imprenditori dobbiamo sempre fare il calcolo più negativo. Fare i conti in base al “worst case scenario”, ovvero sulla cosa peggiore che ci può capitare, ci aiuta a prevedere come limitare i danni nel caso in cui si avveri la peggior previsione.

Non facciamo mai i conti rimanendo positivi.

Un vero imprenditore deve calcolare la cosa peggiore che può capitare e su quella basare tutta la strategia. Nel nostro caso è creare 3 livelli di Business Plan.

  • Se l’operazione va come deve andare allora guadagniamo X.
  • Se l’operazione va meno bene di come deve andare allora guadagniamo Y.
  • Riusciamo almeno a portare a casa i soldi investiti se l’operazione va proprio nella peggiore delle ipotesi?

Noi ragioniamo sempre così.

Poi, è chiaro che comprando con un fortissimo sconto hai margini per dormire tranquillo, ma noi ragioniamo sempre e comunque per la sicurezza del capitale investito.

Non esce un euro se non siamo certi dell’operazione. A volte ci mangiamo le mani vedendo il risultato fatto da qualcun altro su un’operazione che abbiamo scartato. Ma non importa, perché nel lungo periodo questo atteggiamento ci premia e ci da ragione.

È vero, ti mangi le mani, ma non hai corso il rischio di qualcun altro.

Questa volta gli è andata bene, ma alla lunga, se continua a fare operazioni del genere, sarà perdente.

Noi, invece, preferiamo rimanere prudenziali, guadagnare una volta di meno, ma dormire sonni tranquilli e fare felici le persone che diventano socie di ImmoBILLION.

ImmoBILLION è nata proprio per ammortizzare un’eventuale operazione andata meno bene delle altre. Per noi “andata veramente male” significa riprendere i nostri soldi (è successo una sola volta anni fa), e che comunque non impatta minimamente sul grafico del profitto societario quando tutte le altre sono andate positivamente.

A differenza di altri che ti propongono la singola operazione e devi sperare che vada per il verso giusto, altrimenti, anche se non perdi soldi, comunque devi attendere i tempi di chiusura medi, almeno 10/12 mesi, per poter riavere i soldi per reinvestirli in altro. Ma hai comunque perso un anno.

Un sistema scientifico e collaudato da oltre 10 anni

Sono pienamente d’accordo che in altre condizioni non è interessante investire nel mercato immobiliare in Italia, ma oggi ci sono queste possibilità.

Il nostro lavoro ha creato un vero e proprio sistema ben organizzato in reparti e collaborazioni sul territorio da renderlo efficace e infallibile.

Abbiamo investito ogni minuto del nostro tempo di lavoro per cercare di capire come arrivare a risultato in modo cosciente e mai casuale.

Di fatto, le competenze sono proprio questo.

Raggiungere un risultato in maniere cosciente, non casuale. Se sai cosa fai, allora il risultato è scontato. Se improvvisi e vai a braccio, non ottieni sempre quello che cerchi di raggiungere. E se ti va bene ti è andata di culo, ma non sai replicarlo.

Questo modo di lavoro ci ha aperto, con fatica, alcune porte importanti.

Quando sei puntuale, serio, competente e soprattutto coerente con le tue parole, coloro con i quali inizi le collaborazioni ti reputano un partner da tenere in considerazione.

Soprattutto con i gestori, avvocati e con le banche.

Abbiamo un accesso preferenziale proprio grazie a quegli anni di gavetta che ci siamo fatti per poterci far conoscere.

Abbiamo sputato sangue e lacrime, ma oggi tutto viene ripagato.

Oggi sono questi professionisti a contattare noi per offrirci la lista degli immobili a cui accedere.

I prezzi degli immobili sono a un minimo storico

Le banche non vogliono aspettare 5 anni di media per rientrare dei soldi. Li vogliono subito, anche pochi.

L’ondata della crisi del pagamento dei mutui ha impattato anche sulle banche.

Hanno fatto un po’ di cavolate in passato ed ora vogliono recuperare… e in fretta.

E così, questa situazione del mercato ci avvantaggia di parecchio.

Riusciamo a trattare ad un ottimo prezzo dei prodotti che fuori poi valgono molto di più.

Per le banche è una motivazione per far fuori l’eccesso che hanno a magazzino.

Alt, ho già capito la tua prossima domanda.

Ma se c’è crisi, chi compra poi gli immobili?

Dimenticati questa paura.

Le persone non perdono il bisogno di avere una casa che li protegga. Fa parte dei bisogni primari delle persone.

È vero, c’è crisi, ma è anche vero che c’è gente che sta bene e non patisce la crisi.

Mezzo mondo si compra, mezzo mondo si vende.

Per un settore che è in crisi, ce n’é un altro che cresce e prospera.

Si parla tanto dei piccoli negozianti che chiudono, ma non si pensa a tutto l’indotto che gira intorno ai centri commerciali, ad Amazon. Trasporti, stoccaggio merci, imballaggi, cassiere, e così via.

Ci sono persone che perdono il lavoro ma ce ne sono molte altre che hanno un lavoro sicuro perché assunte per queste aziende. E quindi? Dove vogliamo focalizzare la nostra attenzione? Sulla crisi o sulle opportunità che la crisi mette a disposizione?

Da una parte ci sono persone che perdono il lavoro e noi dovremo essere al loro fianco per aiutarle ad uscire da questa condizione, dall’altro abbiamo una parte di persone che sta bene e vuole comprare casa.

Quindi ci troviamo in un momento in cui ci sarà una fortissima ondata di lavoro che andrà avanti per i prossimi 10 anni almeno. E il nostro impegno sarà di risolvere problemi a queste famiglie con grande responsabilità.

E dopo di loro, ci sarà chi vorrà comprare quelle case, che prima erano oggetto di problematiche, diventando nuovamente un luogo di felicità per una nuova famiglia.

Famiglia felice

E anche qui le banche stanno erogando mutui con un basso tasso di interesse. Conviene più comprare che affittare, per cui entrano in concorrenza con i proprietari di casa che investono per locare gli immobili. Se per andare in affitto ti chiedono 500 euro e per un mutuo 300, la gente normale, che è nata con l’idea del posto fisso e della casa di proprietà, preferisce comprare.

Siamo in un momento in cui le nostre azioni possono impattare positivamente nella vita di molte altre famiglie, e facendolo con passione, serietà e determinazione, troveremo vantaggio tutti.

Abbiamo una storia certificata che va avanti ormai da 10 anni. Basta leggerla.

Per il resto, i nostri soci di ImmoBILLION, possono essere fieri di far parte di un gruppo che cresce e lavora con impegno, determinazione, disciplina e mantiene sempre ciò che dice. In una sola parola: Integrità.

Ti interessa scoprire cos’è ImmoBILLION? Clicca qui e scrivici un’email.

Devi essere connesso per inviare un commento.

Conviene Investire in immobili Oggi?

Se sei dell’idea che il mercato immobiliare italiano è in crisi e non sia più conveniente, né redditizio, forse non ti sei fatto bene tutti i conti

Il settore degli investimenti sembra essere stato travolto da una strana ideologia: non è più redditizio

Non so chi ha messo in giro queste voci, ma di sicuro capisce ben poco. E lo si intuisce dal fatto che non ha osservato al mercato immobiliare a 360 gradi, bensì lo sta analizzando da un solo punto di vista.

Sono centinaia le pagine internet che parlano contro gli investimenti immobiliari. Non ci si sta più dietro. Su Facebook spopolano i vari “guru” della finanza dove ti spiegano che nessun posto è un buon posto dove investire se non con loro.

Sembrano i nuovi Jordan Belfort. (Il lupo di Wall Street)

Investimenti Immobiliari di Jordan Belfort

Sembra abbiano la sfera di cristallo.

  • Vedono e prevedono.
  • Sanno e consigliano.
  • Dichiarano e sanciscono.

Parlano di azioni, di cripto valute, di forex, di mercati esteri, di aziende, ma quando si parla di investire nel mercato immobiliare, ecco che scagliano addosso i loro missili forgiati “perché” dalla loro corazzata. Cannoni puntati, FUOCO!!

la guerra degli investimenti immobiliari

Perché

  • il mercato immobiliare è in crisi;
  • le case si sono svalutate del 40% rispetto al 2007;
  • gli inquilini non ti pagano;
  • tra 20 anni devi rifarci il tetto e quindi sono soldi che non rendono più interessante l’investimento;
  • bla bla bla… ma perché parlate a vanvera?

Capisco che dovete portare gli investitori al vostro cospetto, perché diversamente non preparate la tavola, ma almeno fatelo con intelligenza.

Per voi investire nel mattone è solo questo?

Bei geni della finanza.

A questo punto metto in dubbio la vostra figura di esperti in numeri e in investimenti, se avete solo questo povero modo di valutare la cosa.

No dai, siete più intelligenti di così. Lo so che lo fate apposta per deposizionare il mercato immobiliare in modo che ci sia spazio anche per i prodotti che vendete.

Birbantelli.

Ora però, per chi legge, sono obbligato a dare un altro punto di vista. Quello che cercate di nascondere, altrimenti gli investitori punterebbero qualche soldino anche nel settore immobiliare, cosa che voi non trattate.

Il mercato immobiliare in Italia è ancora un settore solido e redditizio su cui investire

Da questo momento, vi parlo di come intendiamo noi un affare immobiliare sul quale vale la pena investire soldi.

Partiamo dal presupposto che un affare lo fai quando compri e non quando vendi.

Siamo d’accordo che non siamo più negli anni d’oro in cui le banche regalavano soldi a destra e a manca. Un periodo dove in molti compravano quattro muri e il giorno dopo li avevano già rivenduti con un buon profitto.

Nemmeno noi siamo arrivati in quei tempi lì… purtroppo. Ma neanche oggi si sta male.

Di fatto, bisogna osservare il mercato immobiliare come ad un’operazione finanziaria.

Non esiste fermarsi a chiedersi se conviene o meno, o se è ancora redditizio.

Il “redditizio” dipende a quale percentuale compri in base alla rivendita. Fine.

È ovvio che se spendi 150 mila euro su un immobile per metterlo in affitto a 500 euro al mese, è meglio che ti tieni i soldi in tasca. Anche per il rischio che ti porti dietro.

Ma se puoi acquistare un immobile al 40% in meno per rivenderlo nell'arco di 6 mesi a prezzo di mercato, portando a casa un buon profitto, allora la storia cambia.

Comprare immobili al 40% di sconto

Per noi, investire nel mattone conviene solo se possiamo comprare un immobile con un buon margine di sconto.

Finita tutta la lezione di alta finanza.

Oggi il mercato immobiliare offre delle grandi opportunità, perché la fase dell’acquisto viene agevolata dalla grande quantità di immobili derivanti da problematiche di debito.

E siccome le banche non hanno né voglia né tempo di attendere mediamente 5 anni per rivedere i propri soldi, cominciano ad impacchettare tonnellate di mattoni al prezzo delle patate.

Ricordi i geni della finanza che ti sconsigliano di investire nel mattone per via gli inquilini, il tetto, la crisi… stanno facendo i conti con l’oste sbagliato. Non sanno quello che dicono.

Investire in immobili con il 100% di certezza

Se noi abbiamo la possibilità di comprare dalle banche un pacchetto di qualche milione di euro di immobili al 40%-50% rispetto al valore di mercato, anche se li rivendiamo un po' al di sotto di quello che valgono davvero, per trovare velocemente qualcuno disposto a comprarli come prima casa, abbiamo comunque fatto un buon affare.

Siamo d’accordo su questo, vero?

Ma te la metto giù ancora meglio.

Se tu avessi la possibilità di poter fare la spesa dalle banche e acquistare SOLO gli immobili che ti interessano, sui quali hai già fatto delle valutazioni in sede di scrematura, potendo scegliere SOLO i pezzi più interessanti per le tue tasche, non faresti l’investimento?

Comprare immobili a sconto

Ti spiego cosa succede a noi.

  • Ci mandano la lista.
  • Abbiamo diversi giorni per fare tutti i nostri cautelati controlli ipotecari, dei pregiudizievoli e tutto ciò che serve per ogni singolo immobile.
  • Abbiamo sotto controllo lo stato in cui versa l’immobile e sappiamo quanto dovremo investirci per metterlo a posto, se è il caso.
  • Sappiamo a quanto lo possiamo rivendere, perché abbiamo già contattato le agenzie della zona e ci siamo fatti dare sia il prezzo di vendita medio che quello prudenziale per quel preciso taglio.

Se conosciamo in anticipo, vita morte e miracoli di quell’immobile,
è chiaro che l’offerta che facciamo è vincente.

Un po’ come in Ritorno al Futuro, quando Biff trova per caso l’almanacco con tutti i risultati delle partite. Gli anni successivi li passa a puntare e a vincere, fino a costruirsi un impero.

Vincere una scommessa facilmente

Se conosci già il risultato finale di una partita, non ci punti tutto?

In un certo senso qui è la stessa cosa.

Abbiamo in mano quella lista.

Analizziamo tutto e in base al risultato decidiamo quali immobili scartare e quali acquistare.

Figo no?

E non è finita, perché non compriamo un solo immobile, bensì pacchetti interi.

Più compriamo e più ci fanno lo “sconto”, che fa aumentare la nostra parte di guadagno, che già era sostanziosa.

Stiamo puntando sempre di più a questo tipo di transazioni, grazie anche al fatto che sono le banche che oggi chiamano noi per capire se siamo interessati a valutare pacchetti di crediti immobiliari.

Vendere un immobile in piena tranquillità

Comprare un immobile al 40% di sconto, minimo, significa non avere paura del prezzo di rivendita, ma avere un enorme vantaggio su tutti gli altri venditori che postano immobili simili al nostro.

Se poi, ci investiamo 50 euro per fare delle foto professionali da inserire nell’annuncio di vendita per far risaltare meglio il nostro pezzo in mezzo agli occhi del potenziale cliente… BINGO. Come fai a non notare foto professionali in mezzo al mare di foto scure di ambienti disordinati?

Il cliente giusto ci chiama in tempo zero.

Di fatto, non abbiamo concorrenza. Oltre a mettere in vendita un immobile ad un prezzo trattabile rispetto al parametro medio del mercato, abbiamo un prodotto migliore, più pulito, ordinato e ben presentato.

Praticamente, il nostro sistema di lavoro “dopa” i nostri immobili e li mette a gareggiare con tutti gli altri.

Se poi, quando serve, ci aggiungiamo anche dell’Home Staging, il gioco è fatto. Ma lo facciamo solo quando serve per evitare di buttare soldi al vento quando la gara è già vinta in partenza.

A volte ci sembra di usare slealmente un razzo per gareggiare la maratona dei 42 KM, dove gli altri sono costretti a farsela a piedi.

Tecniche per vendere un immobile velocemente

Investire nel mercato immobiliare è straordinariamente interessante

Capisci che come facciamo noi ha senso investire nell’immobiliare perché è una questione di numeri, di ROI. Ritorno sull’Investimento.

Metto X e mi ritorna X + Y. Fine.

Se ci siamo fatti bene i conti, i numeri torneranno sempre.

Non servono i geni della finanza per capire questo. Loro sono di altre idee. Ti convincono di investire sulle azioni di aziende che manco sai cosa fanno in cambio di una commissione. Il nulla cosmico.

Metti soldi in cambio di aria.

Mattoni in cambio di soldi

Di qua, invece, abbiamo sempre un mattone in cambio di un soldino, e se acquistato a forte sconto, si abbattono tutti i rischi del caso.

PS
Molti geni della finanza lavorano per le banche, non per te. Ricordatelo.

Comprare immobili a sconto significa abbattere i rischi

Come imprenditori dobbiamo sempre fare il calcolo più negativo. Fare i conti in base al “worst case scenario”, ovvero sulla cosa peggiore che ci può capitare, ci aiuta a prevedere come limitare i danni nel caso in cui si avveri la peggior previsione.

Non facciamo mai i conti rimanendo positivi.

Un vero imprenditore deve calcolare la cosa peggiore che può capitare e su quella basare tutta la strategia. Nel nostro caso è creare 3 livelli di Business Plan.

  • Se l’operazione va come deve andare allora guadagniamo X.
  • Se l’operazione va meno bene di come deve andare allora guadagniamo Y.
  • Riusciamo almeno a portare a casa i soldi investiti se l’operazione va proprio nella peggiore delle ipotesi?

Noi ragioniamo sempre così.

Poi, è chiaro che comprando con un fortissimo sconto hai margini per dormire tranquillo, ma noi ragioniamo sempre e comunque per la sicurezza del capitale investito.

Non esce un euro se non siamo certi dell’operazione. A volte ci mangiamo le mani vedendo il risultato fatto da qualcun altro su un’operazione che abbiamo scartato. Ma non importa, perché nel lungo periodo questo atteggiamento ci premia e ci da ragione.

È vero, ti mangi le mani, ma non hai corso il rischio di qualcun altro.

Questa volta gli è andata bene, ma alla lunga, se continua a fare operazioni del genere, sarà perdente.

Noi, invece, preferiamo rimanere prudenziali, guadagnare una volta di meno, ma dormire sonni tranquilli e fare felici le persone che diventano socie di ImmoBILLION.

ImmoBILLION è nata proprio per ammortizzare un’eventuale operazione andata meno bene delle altre. Per noi “andata veramente male” significa riprendere i nostri soldi (è successo una sola volta anni fa), e che comunque non impatta minimamente sul grafico del profitto societario quando tutte le altre sono andate positivamente.

A differenza di altri che ti propongono la singola operazione e devi sperare che vada per il verso giusto, altrimenti, anche se non perdi soldi, comunque devi attendere i tempi di chiusura medi, almeno 10/12 mesi, per poter riavere i soldi per reinvestirli in altro. Ma hai comunque perso un anno.

Un sistema scientifico e collaudato da oltre 10 anni

Sono pienamente d’accordo che in altre condizioni non è interessante investire nel mercato immobiliare in Italia, ma oggi ci sono queste possibilità.

Il nostro lavoro ha creato un vero e proprio sistema ben organizzato in reparti e collaborazioni sul territorio da renderlo efficace e infallibile.

Abbiamo investito ogni minuto del nostro tempo di lavoro per cercare di capire come arrivare a risultato in modo cosciente e mai casuale.

Di fatto, le competenze sono proprio questo.

Raggiungere un risultato in maniere cosciente, non casuale. Se sai cosa fai, allora il risultato è scontato. Se improvvisi e vai a braccio, non ottieni sempre quello che cerchi di raggiungere. E se ti va bene ti è andata di culo, ma non sai replicarlo.

Questo modo di lavoro ci ha aperto, con fatica, alcune porte importanti.

Quando sei puntuale, serio, competente e soprattutto coerente con le tue parole, coloro con i quali inizi le collaborazioni ti reputano un partner da tenere in considerazione.

Soprattutto con i gestori, avvocati e con le banche.

Abbiamo un accesso preferenziale proprio grazie a quegli anni di gavetta che ci siamo fatti per poterci far conoscere.

Abbiamo sputato sangue e lacrime, ma oggi tutto viene ripagato.

Oggi sono questi professionisti a contattare noi per offrirci la lista degli immobili a cui accedere.

I prezzi degli immobili sono a un minimo storico

Le banche non vogliono aspettare 5 anni di media per rientrare dei soldi. Li vogliono subito, anche pochi.

L’ondata della crisi del pagamento dei mutui ha impattato anche sulle banche.

Hanno fatto un po’ di cavolate in passato ed ora vogliono recuperare… e in fretta.

E così, questa situazione del mercato ci avvantaggia di parecchio.

Riusciamo a trattare ad un ottimo prezzo dei prodotti che fuori poi valgono molto di più.

Per le banche è una motivazione per far fuori l’eccesso che hanno a magazzino.

Alt, ho già capito la tua prossima domanda.

Ma se c’è crisi, chi compra poi gli immobili?

Dimenticati questa paura.

Le persone non perdono il bisogno di avere una casa che li protegga. Fa parte dei bisogni primari delle persone.

È vero, c’è crisi, ma è anche vero che c’è gente che sta bene e non patisce la crisi.

Mezzo mondo si compra, mezzo mondo si vende.

Per un settore che è in crisi, ce n’é un altro che cresce e prospera.

Si parla tanto dei piccoli negozianti che chiudono, ma non si pensa a tutto l’indotto che gira intorno ai centri commerciali, ad Amazon. Trasporti, stoccaggio merci, imballaggi, cassiere, e così via.

Ci sono persone che perdono il lavoro ma ce ne sono molte altre che hanno un lavoro sicuro perché assunte per queste aziende. E quindi? Dove vogliamo focalizzare la nostra attenzione? Sulla crisi o sulle opportunità che la crisi mette a disposizione?

Da una parte ci sono persone che perdono il lavoro e noi dovremo essere al loro fianco per aiutarle ad uscire da questa condizione, dall’altro abbiamo una parte di persone che sta bene e vuole comprare casa.

Quindi ci troviamo in un momento in cui ci sarà una fortissima ondata di lavoro che andrà avanti per i prossimi 10 anni almeno. E il nostro impegno sarà di risolvere problemi a queste famiglie con grande responsabilità.

E dopo di loro, ci sarà chi vorrà comprare quelle case, che prima erano oggetto di problematiche, diventando nuovamente un luogo di felicità per una nuova famiglia.

Famiglia felice

E anche qui le banche stanno erogando mutui con un basso tasso di interesse. Conviene più comprare che affittare, per cui entrano in concorrenza con i proprietari di casa che investono per locare gli immobili. Se per andare in affitto ti chiedono 500 euro e per un mutuo 300, la gente normale, che è nata con l’idea del posto fisso e della casa di proprietà, preferisce comprare.

Siamo in un momento in cui le nostre azioni possono impattare positivamente nella vita di molte altre famiglie, e facendolo con passione, serietà e determinazione, troveremo vantaggio tutti.

Abbiamo una storia certificata che va avanti ormai da 10 anni. Basta leggerla.

Per il resto, i nostri soci di ImmoBILLION, possono essere fieri di far parte di un gruppo che cresce e lavora con impegno, determinazione, disciplina e mantiene sempre ciò che dice. In una sola parola: Integrità.

Ti interessa scoprire cos’è ImmoBILLION? Clicca qui e scrivici un’email.

Devi essere connesso per inviare un commento.
Menu