Monthly Archives: giugno 2011

Stralci Quotidiani

Inizia il “tour de force”

Questa sera ci credo. Seriamente. Lo ammetto pubblicamente: ho chiesto il fresco e che fresco sia (non che nessuno di noi abbia combinato nulla per finire al fresco in galera, sia chiaro!).

Qualche bel temporale ha rinfrescato l’aria, nel pomeriggio una bella spremuta seduti con un simpatico finanziatore al centro della grande città vualà! che pacchia!!!

A proposito di fresco, ho detto addio o forse arrivederci ai miei inseparabili compagni di viaggio, i miei intramontabili occhiali copri vip…. potevo girare tranquilla in incognito, adesso li ho sostituiti in attesa dell’esito del medico degli occhiali.. speriamo in bene.

Ma bando alle ciance, anche oggi abbiamo portato a casa i nostri bei risultati. Li vuoi sapere? Te li dico?

Dai, se continui a leggere te ne parlo.

Il fatto è che domani c’è un’asta che ci interessa molto. Ma proprio tanto.

Piccolo neo, non trascurabile è che si terrà a circa 300 Km di distanza e che per l’ora in cui è fissata io e S1 “the boss” non riusciamo ad esserci, neanche S3 e meno ancora Mezza S.

Ora il fatto era se fare i salti mortali e precipitarci nella città rigorosa oppure non partecipare all’asta.

Ci siamo arrovellati il cervello tutto il giorno, abbiamo riempito Km di post-it con le soluzioni quando:

S2: ma scusa S1 “the boss”, non hai quel simpatico amico che abita nella città rigorosa? quello con cui abbiamo lavorato per anni e anni….
S1 “the boss”: giusto, lo chiamo subito!
driiiiiiiin driiiiiiin
A (amico): ciao S1 “the boss”, come stai? sono felicissimo di sentirti!
S1 “the boss”: ma come facevi a sapere che sono io, ho usato il numero segreto in incognito di S2
A: ma io sono tuo amico, me lo avevi dato e l’ho tenuto
S1 “the boss”: grandeeee! Senti ti va di andare a fare un’asta per noi nella città rigorosa domani mattina? Io non ci posso essere, ma tu sei a due passi, dai che ne dici? così con la scusa ci vediamo!
A: ma è una proposta magnifica! pensa che domani ho la giornata tutta impegnata ma per te mi libero.

Allora, a parte il fatto che ripeto spesso che chi cerca trova, anche chi può andare a fare le aste al tuo posto, inoltre, usa il Brain Storming.

All’inizio non ci credevo, non funziona sta cosa, e che dovrei fare poi? mettermi a tirare giù tutte le possibilità che vengono in mente? ma nooooooo……. E come ogni volta che io, S2, dico ma nooooooo (proprio con 7 o, contale!) finisco con il farlo… è nella mia natura, sono curiosa e caparbia.

Sai, questo metodo mi ha tirato fuori dai casini un sacco di volte.

Dai, ti auguro una buona serata!
S2, ovvero colei che salutò i suoi occhiali persi nella nebbia accecante del sole caliente della pianura padana.

Stralci Quotidiani

Come trovo gli investitori?

Oggi è una bellissima giornata. Magari un pò afosa in questo nord padano. Ma una giornata da ricordare.

Era nei pensieri da tempo di fare una visita. Di cortesia? Macchè!!!!

Di affari, belli, succosi e profumati proprio il genere che piace a tutta Stralciando…diciamo verdi affari.

Ok voglio parlarti di una cosa molto.. come dire… non trovo le parole…. insomma, dei finanziatori. Ecco mi è venuta!

Spesso chi è all’inizio mi chiede come fare a trovare finanziatori.

PARLANE.

Se stai chiuso in casa a rimuginarci da solo a nessuno verrà in mente di telefonarti o di passare a chiederti se hai qualche buon affare da proporre perchè ha 100mila euro e non sa che farsene.

Sai come ho capito al volo questa tecnica? Dai, te lo racconto.

S1 “the boss” gironzolava nella pausa di un corso di formazione quando incontra un conoscente (bada bene, ho detto conoscente e non amico o parente stretto 🙂 ).

Una chiacchiera tira l’altra quando la frase segreta e magica è stata: “adesso ho solo bisogno di finanziatori”.
Risposta: “e che problema c’è, no limit!”

WOW ha pensato S1 “the boss”.

Mi stai dicendo che tu, grande magnate della periferia della grande città, con l’esclusiva per l’Europa dei tuoi prodotti (e tra l’altro nessuno di noi questa cosa la sapeva) hai da investire diciamo… un paio di milioncini con me?

Ma pensa che S1 “the boss” si fosse fatto scrupoli e si fosse tenuto tutto per se stesso!!!

Ma non è finita qui. Questa mattina è avvenuto il miracolo.

Parlo di miracolo perchè su questa cosa IO non ci avrei scommesso neanche un rotolo finito di carta igienica.

Dopo vari giri S1 “the boss” ed io finiamo a trovare una persona “di famiglia”.

Due bacini, come stai, tutto bene, come va il lavoro ecc…. e S1 “the boss” mette a segno un punto con la frase: Sai, mi occupo di aste mobiliari, e nello specifico di quello che fai tu. Ho trovato un affare, ti interessa?
Risposta: certo!

Lo ridico perchè mi piace un sacco: CERTO (scritto anche in maiuscolo!!!)

E se anche oggi non avessimo parlato?
Se non ci fossimo buttati a fare una cosa che non era nella nostra area di comfort?

Tu che ne dici?

Dai, buona serata. S2

Stralci Quotidiani

E come ci lamentiamo in fretta!!!

Era scontato.

Ci sarei dovuta arrivare da sola a cosa poteva pensare una donna.

Ed infatti stasera ne ho avuto la prova.
“Mezza S” già si lamenta!!

Si lamenta perchè è solo mezza e non un numero intero relativo positivo… uff… ormai è e sarà “mezza S”.

S1 “the boss” è soddisfatto, dice che è stato fatto un buon lavoro, S3 non lo sa ancora, vedremo prossimamente la sua reazione.

Intanto S1 “the boss” è in fase riabilitativa, praticamente deambula un pò instabile sulle gambe mentre S2 (cioè io), ha imparato a convivere con i lividi recati dalle tempestive cure post taglio del dito in giardino.

Mi è avanzata una dose di antitetanica, chi ne vuole? Ho un infermiere fantastico…..

Molto bene, la domenica sera si preannuncia calda e afosa, il cervello sembra offuscarsi per i neuroni in sciopero…. quindi auguro a tutti una buona e fresca lettura!!

by S2
driiiin, click.

driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
driiiin, click.
S1: ma chi è che fa gli squilli????
S2: richiama e lo saprai!
driiiin
S1: chi sei? ho ricevuto degli squilli da questo numero!!!
E: S1 sono l’esecutata incasinata…
S1: esecutata, piacere, …
E: mi ha detto il mio vicino che hai chiesto di me a lui, come facevi a sapere che ero io? e poi perchè non hai citofonato a me?
S1: ma ti ho citofonato, non eri in casa, o perlomeno non hai risposto e quindi ho chiesto al tuo vicino per sapere se eri effettivamente tu l’esecutata
E: ma come fai a sapere chi sono? chi ti ha detto il mio nome?
S1: non è difficile, sul sito delle aste c’è il tuo indirizzo e …..
E: noooo, io ti QUERELO! hai capito, ripeto, ti QUERELO!!!!!!
S1: ma per cosa? lo sai che sono dati pubblici? non esiste nessuna privacy
E: basta, adesso corro dal più costoso avvocato, quello di grido, di tutti i vip e procedo con una querela. click.
Domanda: lo sapevi che sono dati pubblici? se ti impunti puoi consultare i fascicoli senza delega.
E’ facile? No
Lo sanno in tribunale? Chi è in ufficio spesso no, o fa finta di non saperlo, nascondendosi dietro alla privacy.
E allora perchè non funzionano le cose come dovrebbero neanche nei tribunali?
eh eh… questa è una bella domanda!
Ma quella corretta è: ci posso fare qualcosa con dei tempi ragionevoli di sgrovigliamento dell’arcano?
Lascia, stare, non tentare di arrampicarti sugli specchi, piuttosto sfrutta a tuo favore quello che sai.
Vogliono la delega: dagliela
Fanne firmare tante copie all’esecutato, eviti di dover ripassare e perdere del ricco tempo.
Oggi come oggi fa la differenza chi sa.
Vuoi fare la differenza con noi?
Ps: ma se una persona ha i soldi per procedere con una querela nei tuoi confronti, ammesso che un qualsiasi avvocato di buon senso la mandi avanti,ti fa gli squillini sul cellulare perchè è senza soldi e vuole essere richiamata da te???????
Stralci Quotidiani

Si aggiunge un elemento

Oggi è nata “mezza S”, un nuovo e piccolo membro del gruppo.

Una donna in gamba, non molto alta, testarda e tenace, pronta a tutto per i suoi ideali.

Sa quello che vuole, non la spaventano le sfide e neanche le critiche, non se ne cura, proprio come una persona di successo.

Se le chiedi qual’è il suo sogno risponde che ama i dolci e vuole fare la pasticcera o magari anche essere Stralciando, dipende dall’umore.

Siamo convinti che spesso sia questione di età, sesso, credenze o chissà che altro, io credo che tutti dovremmo apprendere da lei e dalla sua passione per i pasticcini.

Certo se hai una certa età non fanno molto bene alla glicemia ma tant’è!!

Se ci segui svelerò altro su “mezza S”, new entry!

Buona serata, S2

Stralci Quotidiani

Barcollo ma non mollo: magari su una spiaggia con le chiappe al sole

Oggi nel tardo pomeriggio è avvenuto un incontro.

E’ avvenuto sotto casa nostra, S1 “the boss” e S2, causa impedimento alla deambulazione di S1 (sarà anche la vecchiaia!!).

Abbiamo incontrato due di voi che, come abbiamo già fatto con altri, hanno chiesto di conoscerci. Pronti!!!!

Due giovani persone alle prese con i primi stralci. Beh, che dire……. pieni di entusiasmo e di voglia di fare e di imparare.

Ahhhhhhhhhh, una pacchia una volta tanto per noi che siamo soliti essere i trascinatori entusiasti!!!

I trenta gradi odierni e tre ore in ospedale hanno offuscato il cervello di S1 (the boss) e S2, ma la giornata ci ha regalato una ventata di freschezza e novità ampliando il mercato in cui stiamo operando. Come dice il nostro amico Max, grande protagonista di oggi, bene bene benissimo.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura anche questa sera!!

driiiiin driiiiiin
S1: pronto (anche se non deambulo!), chi parla?
E: ciao sono l’esecutato Chiappe al Sole, ti ricordi di me?
S1: io si e tu ti ricordi di te?
E: ma si, si, sai siamo stati molto impegnati…….
S1: ma dai? sono felice per voi, ti sei deciso a cercare lavoro?
E: eeee si, adesso non esagerare, che parola impegnativa….. LAVORO!!
S1: visto che la casa all’asta è la vostra pensavo che….
E: STOP! So cosa vuoi dire, siamo solo andati un paio di mesi ai Caraibi e poi alle Maldive con il costumino di Hello Kitty! Ma magari adesso ci pensiamo a risolvere questo piccolo fastidio, dai vieni subito da me!
S1: Ma scusa, se non hai mai pagato una rata del mutuo come hai fatto a pagare i viaggi?
E: Sai, lo stress da noia fa brutti scherzi, adesso che ho messo le chiappe al sole per un pò e mi sono riposato non voglio subito stressarmi rispondendo a domande così faticose!!
S1: e io dovrei correre da te????????????

Volete sapere qual’è stato il commento di S1 quando ha letto ciò che ho scritto?

si o no?

si?

ve lo dico….

E’ stato: hai romanzato un pò la storia ma non hai esagerato assolutamente!!!!! E facciamoci queste famose domande? Su esecutati del 23/06/2011!

Stralci Quotidiani

Si trova di tutto: affidati alla legge di attrazione

Pochi giorni fa
S3: ciao S1e2 sapete oggi cos’è successo?
S1e2: no, cosa?
S3: sono andato a suonare il campanello di quella casa all’asta
S1e2: quindi? fin qui tutto normale
S3: e no, mi ha aperto la porta una persona e come l’ho vista non sono riuscito a spiaccicare parola
S1e2: perchè?
S3: era un mio professore delle superiori!!!!

Era nell’aria da tempo.

Poi chiamala legge di attrazione o come vuoi.

Si diceva tra di noi che a qualcuno un giorno sarebbe capitato ignaro di andare a suonare un campanello di un esecutato e scoprire che lo si conosce.

E alla fine che si fa? Quando non conosci è ok, riesci agevolmente a essere comunque staccato e vivere la situazione in modo equilibrato.

E quando lo conosci? OOOOleeee, vai di un’altra storia. Però è più impegnativo non portarla a casa e lasciarla li dove l’hai trovata, dentro una casa o un bar ma fuori da casa tua.

Esiste ed è un bene il lavoro di squadra. Punti di vista diversi, opinioni diverse e un’altra casa diversa dalla tua dove raccontare la storia a tua volta e lasciarla di nuovo andare.

Aste Mobiliari

Aste mobiliari: Oggi chiacchieriamo sulla aste mobiliari

Stralciando 1, la colonna portante di tutta Stralciando, è fermo a letto, causa intervento avvenuto ieri.

Caspita, e adesso che si fa????????

Visto che la giornata si prospetta sonnacchiosa e casalinga diamo un’occhiata alle aste mobiliari.

Abbiamo partecipato diverse volte a questo tipo di aste, sono molto interessanti.

A differenza di quelle immobiliari ad un certo punto la base d’asta del bene parte da zero… aspetta, te lo dico un’altra volta, ZERO!

Cosa trovi all’asta? di tutto, macchine, gioielli, abbigliamento, scarpe, monitor, mobili d’ufficio e un’altra miriade di cose.

Beh, se la vogliamo dire tutta, un grazie al buon Max che ce l’ha fatte conoscere ci sta proprio!

Vorrà dire che la giornata sarà si sonnacchiosa ma in cerca di affari!

Buona lettura anche questa volta!!

B (banditore): lotto numero 1 bla bla bla bla
S2: hai visto S1 quanta gente c’è?
S1: caspita saremo circa….
S2: circa 30!

B: aggiudicato un mobile da soggiorno, due tv ed un divano scassatissimo a 300€

S1: rimaniamo, vediamo cosa succede….
S2: ok S1

B: aggiudicate due biciclette da corsa per 600 €

S2: mi sembra tanto!! il prossimo lotto però è interessante, rimaniamo ancora

B: aggiudicati 100 completi della marca xjly per un totale di 1500 euro

S1: ma hai visto? pazzesco, si stavano scannando per aggiudicarsi questo lotto
S2: si si, mi sa che dobbiamo capire meglio come fare a partecipare a questo tipo di aste!!!

Aste Mobiliari

Aste mobiliari: A volte il caso è di casa

S1: vieni a vedere S2….
S2: che è capitato? Un’altra asta che parte da zero?
S1: no no, leggi, su, avanti leggi…

S2: e quindi? che devo leggere è una macchina…. che ha di diverso?
S1: no ma hai visto cos’è?
S2: si è un corpo di reato e quindi?
S1: dai su…. leggi a chi è stata sequestrata….. uffa S2, va be che oggi ti hanno ridotta a colabrodo ma….!!!!
S2: NOOOOOOOO, suore!!!!
S1: e hai letto di dove?
S2: no aspetta…

S2: ma non ci posso credere!! sono quelle…
S1: si esatto  ah ah ah ah ah
S2: ma quelle vicino a fianco alla nostra ex casa!!!

Stralci Quotidiani

Oggi buttiamo altra carne sul fuoco

Ho già raccontato che quando ho iniziato ad interessarmi al saldo e stralcio ho letto un sacco di perizie.
Ci mettevo un sacco di tempo…..

Una mattina mi stavo occupando di leggere quelle della zona di mia competenza.

In una la raccomandata non era stata ritirata e così alla fine un fabbro con la forza pubblica presente ha forzato la serratura, in un’altra l’esecutato non voleva aprire e anche lì hanno dovuto aspettare la forza pubblica…….

Era un mare di situazioni in cui le persone agivano in modo molto simile.

Sai cos’ho fatto? Mi sono messa a riflettere. A parte il fatto di aver perso il bene qual’era il denominatore comune? La paura? La rabbia? La rassegnazione? La disperazione?

Beh, alcune volte i fattori si mescolavano, ma questo l’ho scoperto poi sul campo.

Allora cambiò poi la domanda che mi rivolgevo e divenne: cosa potevo potevo dire io a loro per avere uno spiraglio per farmi ascoltare? su cosa dovevo far leva?

Ricorda sempre, sei pagato in base alla tua capacità di risolvere situazioni.

Eh eh….. ci ho messo un pò a capirlo!

OK, ritorno a parlare delle perizie… sai di cosa mi sono accorta? Non sempre stavo attenta alle “cavolate”, si si, proprio le cavolate perchè fin quando devi controllare il numero dei creditori è ok, quasi scontato e poi?

Poi quando S1 mi diceva: ma è un quarto piano, e l’ascensore dov’è? non lo vedo in piantina… azz….. non l’avevo visto….. e altri 20 minuti buttati via…. dentro di me dicevo: la prossima controllo subito anche il piano e l’ascensore e……. un’ altra  mi attendeva….

Buona lettura anche questa sera e attenti al piano (nonostante tutto mi sfugge alcune volte ancora adesso!)

S: ciao Esecutato, sono Stralciando
E: ciao Stralciando, sono molto felice di conoscerti, mi dici come posso risolvere la mia situazione?
S: aspetta, raccontami la tua storia, poi vediamo che fare!
E: la mia parte dalla creazione della terra, allora, …………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………………………………………….
E: stralciando sono nelle tue mani, solo tu puoi fare qualcosa, ma mia moglie non deve sapere nulla!
S: quindi è all’oscuro di tutto? (capita molte volte!)
E: quasi….
S: dai, controlliamo i debiti e poi..
E: ma lo so l’importo, sono 34mila euro
S: e poi? equitalia? condominio?
E: ma come equitalia? anche loro fanno queste cose..
S: già, ci sono cartelle in giro per il mondo? spazzatura? altre cavolate?
E: eehm, bo, non so, che ne dici se controlli tu?????

Stralci Quotidiani

Chi cerca trova

Nel pomeriggio leggevo il libro “del pomeriggio” per distrarmi dalla prima giornata di caldo.

Ho preso una pagina di appunti… non male per passare il tempo in modo produttivo.

Tra poco tocca al libro “della sera” su cui studio e imparo.

Sono come un topo di biblioteca, leggo da quando avevo meno di 5 anni e mai un solo testo alla volta  (spero che mia figlia abbia preso da me!!).

Comunque ti dicevo che “il libro del pomeriggio” mi ha fornito una bella idea su come passare il resto della giornata: svuotare borse e tasche varie alla ricerca di € nascosti. Ho tirato su un bel bottino!!

Questo mi ha fatto venire in mente un episodio di poco tempo fa.

Te lo posto e ti auguro come sempre buona lettura!

dlin dlon
E: chi è?
S: ciao esecutata sono stralciando
E: ma non sono l’esecutata, chi è un esecutato? non so nulla, ti chiamo la mia vicina, lei sicuramente sa qualcosa, aspetta… come hai detto che ti chiami?
S: Stralciando
E: a si, giusto…. vicina? tu sai chi è un esecutato?
V: no non lo so cara vicina, ma torna tranquilla in casa, parlo io con i signori
………………….????

V: ciao Stralciando, non è lei l’esecutata ma il figlio, lei povera soffre di demenza senile!
S: oh…. e come facciamo a contattare il signor esecutato?
V: chiamatelo a questo numero, a proposito, siete sicuri di aver preso tutto? non avete dimenticato nulla in casa del sig Esecutato?
S: ma no, come mai queste domande?
V: la signora ha il vizio di controllare tutte le tasche, anche quelle non sue, se la giacca è rimasta in casa sua siete fregati!

la mamma dell’esecutato che fruga nelle tasche ancora ci mancava!